Campagna Crowdfunding 2022

Parsec è un collettivo fondato da curatrici, artiste, storiche dell’arte, operatrici del settore culturale e della comunicazione che sentono l’urgenza di parlare di arte, convinte del suo valore sociale e del ruolo che riveste nell’immaginazione del presente. È uno spazio d’arte ibrido, nato dal desiderio di creare e tenere vivo un dibattito sul contemporaneo e di avere un luogo comune di lavoro, discussione e confronto. 
A luglio del 2020 è nata l’associazione di promozione sociale Parsec APS e a ottobre abbiamo inaugurato la sede in via del Porto 48/CD a Bologna con la mostra Put yourself out there. A causa della pandemia abbiamo chiuso al pubblico dopo soli 4 giorni, ma nel mentre abbiamo realizzato Close( ), una serie di mostre visibili esclusivamente dalla serranda dello spazio alle quali si uniscono una serie di approfondimenti consultabili liberamente dal sito. Da marzo a maggio 2021 abbiamo portato avanti la rubrica d’arte contemporanea DEEP FRYday e ad aprile abbiamo partecipato al festival Out Of Order, in collaborazione con altre sette realtà bolognesi: diverse mostre e interventi visibili o fruibili esclusivamente dall’esterno. 

A luglio 2021, in collaborazione con il Circolo DEV, abbiamo organizzato Terrapolis – Performance and Moving Image Festival, un evento che ha spaziato dalla corporeità del linguaggio, all’immagine in movimento, fino ad arrivare alla musica elettronica, workshop e live performance. 
In questo anno e mezzo di apertura abbiamo organizzato talk, workshop, crit con artistə emergenti, laboratori didattici per bambinə e mostre di diversa natura: illustrazione, fotografia, pittura, scultura e arte visiva in generale. Tra le ultime mostre vi è stata It ends with nostalgia con le opere di Guendalina Cerruti, Francesco Hayez, Sathyan Rizzo e il libro Rasing Moths. Attemtps at (Musical) Ekphrasis on Haruomi Hosono’s Watering a Flower di Federico Antonini e Sergio Savini. 
Abbiamo lavorato in autonomia nella nostra sede, ma anche collaborato con realtà diverse: nel 2021 per la mostra 100 traffic lights dell’artista Christine Bax, in occasione della Biennale di Chiasso, abbiamo collaborato con OTTN, e nello stesso anno, insieme al Comune di Massa Lombarda, abbiamo curato la mostra Illuminazioni di Nicola Balduzzi. 

Promuoviamo il programma di residenze PARSEC RESIDENCY per artistə, curat_ e ricercat_. Nella prima edizione abbiamo ospitato l’illustratrice Martina Sarritzu, nella seconda abbiamo lavorato con gli artisti Abd Alrahman Dukmak, Luca Campestri e Jacopo Casamenti. Tale programma include sempre un public program con incontri e attività differenti pensate sia per promuovere il lavoro degli/delle artistə in residenza che per coinvolgere un pubblico eterogeneo. 

Portiamo avanti attività di formazione, produzione, ricerca e diffusione culturale in differenti settori disciplinari di carattere artistico, performativo, editoriale, sociale e musicale. All’interno della nostra sede vi è una camera oscura nella quale sperimentare con la fotografia analogica. Alcuni dei nostri corsi di avviamento, pensati per far scoprire la camera oscura e rendere in poco tempo autonomə nella stampa e nello sviluppo, si trovano nella sezione ricompense. 

Parsec porta avanti quindi differenti attività volte all’inclusione, alla sperimentazione e alla ricerca in ambito artistico contemporaneo. Per continuare a organizzare queste attività, soprattutto gratuite per tuttə, abbiamo bisogno del vostro aiuto. 

Quello che vi chiediamo è un contributo per:

IL MANTENIMENTO DELLO SPAZIO: purtroppo non siamo ancora uscitə definitivamente dalla pandemia e non avendo alcun tipo di finanziamento su cui contare, autofinanziamo mensilmente l’associazione;
_ REALIZZARE LA PROGRAMMAZIONE 2022 che prevede, nei prossimi mesi, mostre, crit, la seconda edizione del festival Terrapolis, public program per la nuova residenza artistica, laboratorio per adultə e bambinə e tanto altro. 
_ FAR FRONTE ALLE SPESE DI STAMPA DEL CATALOGO della mostra It ends with nostalgia.

Crediamo e supportiamo il più possibile lə artistə, siamo aperte a diverse collaborazioni e contaminazioni. Viviamo in prima persona le difficoltà lavorative proprie del mondo artistico e culturale, dunque cerchiamo di promuovere l’arte riconoscendo il lavoro altrui e aprire le porte al confronto e allo scambio di idee e pratiche. 
Ringraziamo tuttə coloro che sono passatə a trovarci, lə artistə che ci hanno supportato e che continuano a farlo anche per questo crowdfunding. In attesa di coinvolgere sempre più nuove artistə, ricercat_, musicistə, curat_, e chi più ne ha più ne metta…

grazie a tuttə!!!
Parsec

Clicca qui per donare:
Campagna crowdfunding 2022

Vuoi diventare sociə?